Progetti di successo

Un terreno difficile a Ostende.

Stabilizzazione del terreno con la fresa semiportata BOMAG RS 300.

A Ostende, in Belgio, era necessario stabilizzare il terreno per una futura area industriale di 4.000 metri quadrati con presenza di calce. La Verhelst Aannemingen è stata incaricata dell’attuazione. L’impresa familiare con sede a Ostende ha usato per la prima volta la fresa semiportata BOMAG RS 300.

Con la RS 300 possono essere raggiunti i migliori risultati di miscelazione e profondità di fresatura fino a 50 cm. Il modello BOMAG più potente è progettato per l’uso con trattori con classe di potenza da 300 CV fino a 450 CV, e grazie a una larghezza di lavoro di 2,5 m, è indicato perfettamente anche per lavori di costruzione più ampi.

Terreno difficile

Ostende, oggi località balneare, era nel medioevo una città nel mare situata all’estremità orientale dell’isola Testerep. L’isola era separata dalla terraferma da un canale naturale. Con il tempo questo canale è stato interrato e Ostende è diventata parte della terraferma. Non c’è quindi da stupirsi se nel cantiere ad est del nucleo urbano il livello dell’acqua è appena sotto quello della terraferma.

Chi inizia a costruire qui, deve affrontare quasi sempre terreni profondi, pesanti, umidi e poco solidi. Anche nell’area da sviluppare a Rolbaanstraat il sottosuolo doveva essere dapprima migliorato. La stabilizzazione del terreno doveva essere ottenuta con la calce.

Stabilizzazione del terreno mix-in-place

La calce assorbe l’umidità nel suolo. Grazie al processo di stabilizzazione “mixed in place” la portata, le caratteristiche di compattazione e l’insensibilità al gelo dei terreni possono essere migliorate notevolmente. Il sottosuolo viene lavorato sul posto (latino "in situ", inglese „mixed-in-place“).

In questo caso, l’asportazione oppure la sostituzione di un terreno non solido può essere omessa. Non ci sono costi di trasporto e di smaltimento da sostenere per la sostituzione di materiali. 
L’aggiunta di calce e l’impiego delle macchine BOMAG (studiate per la stabilizzazione del terreno) rappresentano quindi un’alternativa particolarmente economica per il miglioramento del terreno di fondazione – non solo per aree industriali, ma anche per la costruzione di strade urbane e rurali.

Nella zona industriale di Ostende il legante è stato applicato dapprima con una spanditrice e poi miscelato tramite l’interazione di un trattore di 350 CV e una fresa semiportata BOMAG. Per ogni metro quadrato, e una profondità di miscelazione di 50 cm, dovevano essere apportati mediamente 18 kg di calce – in tutto quasi 72 tonnellate.

Un terreno pieno di sorprese

1 / 1

Il suolo misto era pieno di massi con una pezzatura da 30 fino a 40 cm. Nessun problema per la RS 300, perché il modello più grande di fresa semiportata BOMAG è progettato per essere robusto: i pattini hanno un grande spessore e sono particolarmente resistenti, il vano di miscelazione è rivestito con piastre d’usura intercambiabili. La durezza Brinell delle 18 piastre è 540. Il materiale montato nel vano di miscelazione non è solo estremamente duro, ma anche particolarmente tenace. Per impedire fessurazioni nelle piastre d’usura vengono impiegati laminati costituiti da tanti strati sottili.

Anche il rapporto tra il diametro del tamburo rispetto alla lunghezza dei portadenti risulta ottimale per la fresa rimorchiata BOMAG RS 300. A Ostende non si è verificato nessun inceppamento di pezzi più grandi tra il tamburo ed il vano di fresatura. Un contrattempo simile avrebbe potuto provocare lunghi tempi di fermo macchina.

E nonostante la presenza di numerosi massi nel suolo è stato necessario sostituire soltanto un solo doppio portadenti in due giorni d’attività. La causa è stata un grande blocco di cemento nascosto nel terreno.

Cambio rapido di portadenti e denti

Per la squadra di Verhelst ciò non è stato un problema. Grazie alla possibilità di rotazione con la manovella, il rotore può essere messo in posizione senza sforzo. Anche la sostituzione completa di un portadenti risulta particolarmente semplice e veloce. La fresa semiportata BOMAG RS 300 è corredata di un sistema di doppi portadenti intercambiabili e di denti extra-grandi. La base del sistema portadenti è avvitata. Ogni singolo componente può essere sostituito rapidamente. Il vantaggio: brevi tempi di assistenza. La macchina è pronta per l'impiego in pochissimo tempo.

Una buona miscelazione omogenea

1 / 1

Grazie ai denti grandi e durevoli – il diametro del gambo è 25 mm – la RS 300 è particolarmente indicata per terreni difficili e pesanti, come quello a Ostende.

Grazie alla forma e disposizione intelligente, i doppi denti lavorano in modo particolarmente efficace in terreni molto coerenti: dapprima il materiale viene tagliato e dopodiché miscelato accuratamente. Due passate sono sufficienti per ottenere una miscelazione molto omogenea. 

I responsabili di Verhelst sono stati piacevolmente sorpresi e convinti delle prestazioni della fresa semiportata BOMAG RS 300.

Riciclatrice e stabilizzatrice

Riciclatrici di asfalto e stabilizzatrici da terreno.

Mostra di più