Login
Qui potete effettuare il login all'area riservata di BOMAG:
Utente:

Password:

BOMAG al bauma 2016: Area scoperta FS. 1009
Frese a freddo BOMAG: l'80 percento in meno di polveri sottili

L'obbiettivo di BOMAG è sviluppare macchine che riducano quanto più possibile la generazione polveri sottili nel riciclaggio di strade. Insieme all'azienda olandese Environmental Nano Solutions (ENS Europe B.V.), specializzata nello sviluppo di soluzioni per contrastare il problema delle polveri sottili, BOMAG ha fatto un grande passo nella lotta contro le polveri sottili. Al bauma 2016 presso il proprio stand FS. 1009 BOMAG presenta per la prima volta il nuovo sistema per l'aspirazione delle polveri da applicare sulle frese compatte e pesanti, sviluppato insieme alla ENS. Applicando sistemi scientifici di misurazione, l'Istituto di ricerca sulle sostanze pericolose (IGF) dell'Università della Ruhr di Bochum, ha confermato che con questo sistema si lega elettrostaticamente oltre l'80 percento di polveri sottili, rendendole innocue.


Boppard, 11/04/2016: A Stoccarda, a causa della sfavorevole posizione all'interno di una conca, gli allarmi da polveri sottili sono molto frequenti. Una concentrazione di polveri sottili nociva per la salute è comunque in aumento in tutte le aree urbane ad alta concentrazione. Con un diametro inferiore a 10 µm, tale polvere viene inspirata e, se particolarmente fine (diametro inferiore a 2,5 µm), può penetrare nei polmoni. Percentuali di polveri sottili sono contenute non solo nella fuliggine del diesel, ma anche negli scarichi da riscaldamento e nei materiali asportati per abrasione.

Anche nella fresatura a freddo del manto stradale si producono polveri sottili. BOMAG, insieme a ENS, ha sviluppato ora una soluzione per rendere innocue tali polveri nel momento in cui vengono generate e ha fatto in modo che il risultato venisse confermato scientificamente mediante una serie di misurazioni effettuate dall'Istituto di ricerca sulle sostanze pericolose (IGF) dell'Università della Ruhr a Bochum. In futuro BOMAG applicherà questa tecnologia sulle frese con larghezza di lavoro a partire da un metro, e presenterà tale soluzione tecnica per la prima volta al bauma 2016 presso il proprio stand nell’area scoperta, FS. 1009.

Un grande effetto in una scatola piccola

Il nuovo sistema, racchiuso in un piccolo alloggiamento, viene applicato sul nastro trasportatore. Le particelle di polvere vengono aspirate attraverso un campo elettrico, dove si caricano di elettricità positiva e vengono successivamente attratte da un elettrodo, sull’altro lato dell’alloggiamento. Lì le particelle di polvere si accumulano formando dei fiocchi che non possono più essere inspirati. Le polveri sottili legate in fiocchi vengono convogliate all'esterno dal nastro trasportatore. I test effettuati dall'istituto IGF confermano che, grazie a questo sistema, è possibile eliminare più dell'80 percento di polveri sottili. Senza sistema di abbattimento delle polveri, il rapporto tra motore e processo di fresatura, in relazione all'emissione di polveri sottili, è pari a circa 1:100. Grazie al sistema di abbattimento delle polveri sviluppato da ENS e BOMAG, tale rapporto risulta essere pari a circa 1: 20.

Jonathan Stringham, Direttore General del reparto frese di BOMAG, afferma: "Questa novità riduce sensibilmente l'inquinamento generato dal riciclaggio di strade – che colpisce gli operatori, e i residenti. BOMAG è l'unico produttore che offre questa soluzione. Abbiamo fatto un altro grosso passo avanti nella realizzazione di cantieri sostenibili."
 
 
 
Le pericolose polveri sottili, generate durante il riciclaggio di strade, vengono caricate elettrostaticamente in un alloggiamento posto sul ...

 
La soluzione sviluppata da BOMAG e ENS riduce di oltre l’80% l’emissione di polveri sottili nelle frese compatte e pesanti della ...
© 1997 - 2017 BOMAG GmbH. Tutti i diritti riservati
Uso di cookie Per poter configurare e ottimizzare continuamente il proprio sito, BOMAG usa cookie. Per poter utilizzare il sito, è necessario confermare il consenso all’uso di cookie.
L’informativa sui cookie fornisce ulteriori informazioni